gennaio 25, 2017

TradingView Social: Limite Giornaliero Pubblicazioni

TradingView Social

Questo post è parte di una serie di spiegazioni su come ottenere il meglio dal lato social di TradingView. Non perderne neanche uno! Abbiamo dato consigli su come creare grafici fantastici, abbiamo spiegato come essere più visibile e come costruirsi una reputazione, abbiamo evidenziato le richieste su cui i moderatori non possono fare nulla, abbiamo descritto le 5 cose che non dovresti mai fare su TradingView, abbiamo esposto il nostro pensiero sulle varie metodiche, abbiamo mostrato i badges che utilizziamo, abbiamo dato il nostro punto di vista sulla gestione dei commenti, abbiamo approfondito l’argomento reputazione e i nostri diversi tipi di supporto. Ora è il turno di un nuovo argomento!

 

I nostri punti di forza

Uno dei punti di forza di TradingView è sicuramente rappresentato dalla comunità di traders che si supportano a vicenda e si aiutano nel cammino verso il successo. Questo si comprende dal modo in cui le idee vengono condivise, esaminate e criticate (costruttivamente) al fine di prendere le decisioni migliori e fare trading con più fiducia. Ciò rende tutto più coinvolgente e divertente, e rispecchia la nostra volontà di rendere i mercati finanziari più accessibili e trasparenti.

 

Nel mondo del social trading si può spiccare tra le comunità solo grazie alle idee brillanti ed utili dei partecipanti, e questo è ciò che porta TradingView su un altro livello rispetto alle altre. Da quando siamo nati siamo sempre cresciuti; abbiamo stabilito record e la comunità è in continua espansione. Sebbene siamo felici di tutto questo, non possiamo distogliere l’attenzione da ciò che riteniamo veramente di valore: la presenza di idee dettagliate e pensate a fondo. Al fine di mantenere un livello alto di contenuti, abbiamo iniziato diverse iniziative, tra le quali l’approfondimento su come costruirsi una reputazione.

 

Qualità più che quantità

Nel suddetto post avevamo consigliato agli autori di preferire la qualità alla quantità. Purtroppo abbiamo notato che alcuni utenti utilizzano la strategia di pubblicare un grande numero di idee, con ognuna di esse che riscuote una piccola risposta dalla comunità. A volte sono idee molto simili tra loro, aggiornamenti a grafici precedenti riciclati come “nuovi” o analisi poco approfondite e quindi poco utili. Ciò permette loro di accumulare abbastanza punti per comparire in classifica, anche quando l’apprezzamento delle singole idee non è eccezionale.

 

In taluni casi si è arrivato addirittura a più di 30 pubblicazioni in un singolo giorno per tentare di ottenere il badge TOP. TradingView non trae alcun beneficio dalla pubblicazione incontrollata di idee e quindi, per fermare tutto ciò e per prevenire la ripetizione di tale comportamento, abbiamo deciso di limitare il numero di pubblicazioni giornaliere a 10. In questo modo, più utenti avranno la possibilità di raggiungere la classifica grazie alle loro brillanti idee (apprezzate da buona parte della comunità) senza necessità di pubblicare in continuazione.

 

Approccio multidisciplinare

Se necessario, rivaluteremo il limite di 10. Limitando il numero di idee condivisibili quotidianamente, cerchiamo di placare il desiderio di pubblicare idee solo per il gusto di farlo. Ciò dà agli autori più tempo per preparare e spiegare le proprie analisi. Inoltre, gli utenti con buone idee che ricevono stima non verranno più sorpassati da chi pubblica innumerevoli idee poco organizzate.

 

Il limite pone fine all’utilizzo della strategia, e pensiamo possa portare ad una sana competizione e a motivare gli autori più seri e rispettati. Come precedentemente annunciato, stiamo riprogettando la formula per la reputazione con lo stesso obiettivo in mente di mantenere alto il livello di contenuti. E con questo ideale siamo pronti a portare altre novità nel 2017, come parte del nostro approccio multidisciplinare sulla questione. TradingView è sempre stato un luogo dove trovare le migliori idee di trading e siamo decisi a farlo rimanere così.

 

Grazie per l’attenzione!
Fondatori e Moderatori di TradingView