March 13, 2020
Pine supporta nuove variabili e funzioni integrate per gli indicatori più diffusi

Abbiamo appena aggiunto 17 nuove funzioni e variabili al nostro linguaggio Pine, tra cui il Money Flow Index, il SuperTrend e altro ancora. Se non avete ancora avuto la possibilità di esplorare Pine, potete iniziare da qui. Per chi ha già familiarità con Pine, speriamo che queste novità siano apprezzate.

Nuove variabili:

L’Intraday Intensity Index (iii) è un indicatore tecnico basato sul volume che integra quest’ultimo con il prezzo dello strumento. Può essere usato per seguire come massimi e minimi intraday si muovono con il volume rispetto al prezzo di chiusura del giorno precedente.

L’indicatore Williams Variable Accumulation/Distribution (wvad) mostra il momentum di uno strumento all’interno di un determinato periodo tramite il totale corrente del volume.

Williams Accumulation/Distribution (wad) misura la pressione positiva/negativa del mercato. Si basa esclusivamente sui dati del prezzo: l’accumulazione/distribuzione rappresenta la somma dei movimenti di prezzo positivi (accumulazione) e negativi (distribuzione).

L’On-balance volume (obv) è un indicatore tecnico di momentum che utilizza il flusso del volume per prevedere le variazioni di prezzo.

Il Price-Volume Trend (pvt) è un indicatore che aiuta a determinare la direzione del prezzo e la forza dei movimenti.

Il Negative Volume Index (nvi) è una linea di indicazione tecnica che integra volume e prezzo per mostrare graficamente come i movimenti siano influenzati dalle giornate con volume al ribasso.

Il Positive Volume Index (pvi) è un indicatore utilizzato nell’analisi tecnica che fornisce segnali per le variazioni di prezzo generate da volume rialzista.

Nuove funzioni:

Il Chande Momentum Oscillator (cmo) calcola la differenza tra la somma dei guadagni e delle perdite recenti, dividendo poi il risultato per la somma di tutti i movimenti di prezzo intercorsi nello stesso periodo.

Il Money Flow Index (mfi) è un oscillatore tecnico che utilizza il prezzo e il volume per identificare le condizioni di ipercomprato o ipervenduto in un asset. Può anche essere
utilizzato per individuare divergenze che possono, a loro volta, segnalare una variazione di trend.

Le bande di Bollinger  (bb) sono uno strumento di analisi tecnica caratterizzato da delle linee posizionate a due deviazioni standard di distanza (in positivo e in negativo) dalla media mobile semplice (SMA) del prezzo. Può essere adattato alle preferenze dell’utente.

Il Bollinger Bands Width (bbw) è un indicatore di analisi tecnica derivato dalle bande di Bollinger che viene utilizzato per misurare quantitativamente la distanza tra la banda superiore ed inferiore. In alcuni casi, può essere usato per identificare segnali di trading.

I canali di Keltner (kc) sono un indicatore tecnico, basato sulla volatilità, composto da tre linee separate: al centro c’è una media mobile esponenziale (EMA) del prezzo, e agli estremi ci sono due linee aggiuntive posizionate sopra e sotto, generalmente a due Average True Range (ATR) di distanza. Ne risulta che le bande si espandono e si contraggono nello stesso momento in cui la volatilità (misurata dall’ATR) si espande e si contrae.

Il Keltner Channels Width (kcw) calcola la differenza tra la linea superiore e inferiore dei canali Keltner.

Il DMI/ADX (dmi) è costituito da tre indicatori che misurano la forza e la direzione di un trend: ADX (linea nera), DI+ (linea verde) e DI- (linea rossa). In sostanza, la linea dell’ADX mostra la forza del trend (più alto è il suo valore, più forte è il trend), grazie ad un calcolo basato su DI+ e il DI-, che seguono la direzione del prezzo misurando massimi e minimi. Quando DI+ è sopra DI-, il momentum del prezzo è in aumento. Viceversa, quando DI- è sopra DI+, il momentum è in calo.

Williams % R (wpr) è un indicatore di momentum che si sposta tra 0 e -100 e misura i livelli di ipercomprato e ipervenduto. Può essere utilizzato per trovare punti di entrata e uscita sul mercato.

La Hull Moving Average (hma) è una media che da maggiore risalto ai prezzi recenti rispetto a quelli più vecchi.  È utile per identificare il trend prevalente del mercato e può essere utilizzata, principalmente dai trader di lungo e medio termine, per generare segnali di entrata e uscita in combinazione con altre tecniche di analisi.

Il SuperTrend è un indicatore di trend-following: si sovrappone al grafico dei prezzi mostrando il trend attuale con il colore verde o rosso. Non tenta di prevedere la direzione futura, ma una volta che questa viene stabilita cerca di farvi cavalcare il trend sino al suo termine.

The fastest way to follow markets

Launch Chart