February 2, 2021
TradingView: la sicurezza al primo posto

La sicurezza degli utenti da sempre rappresenta la priorità per TradingView. È per questo che lavoriamo costantemente per introdurre nuovi meccanismi di difesa all’interno della piattaforma. Non tutte le novità passano però sotto la luce dei riflettori: è difficile notare miglioramenti di performance nell’ordine di nanosecondi o righe di codice che blindano le informazioni personali di ognuno. Oggi vogliamo condividere con voi alcune di queste recenti migliorie, così da rafforzare la vostra fiducia nei nostri confronti.

Le ultime tecnologie per proteggere la connessione

A partire dalla fine del 2020, abbiamo revisionato i meccanismi di protezione della connessione (HTTPS), rimuovendo dai nostri server tutti quegli standard di crittografia non più aggiornati. Questo ci ha consentito di superare a pieni voti i test SSL (A+).

Collaborazione con revisori esterni

Abbiamo stabilito delle collaborazioni sia con professionisti nell’ambito della security, sia con hacker freelance, così da risolvere subito eventuali vulnerabilità della piattaforma. Se qualcuno di voi pensa di essere in grado di aiutarci, offriamo un programma di ricompense.

Prevenzione di script non affidabili

A partire dal 2 Febbraio 2021, inizieremo ad applicare la Content-Security-Policy (CSP) su TradingView: si tratta di uno standard di sicurezza che impedisce l’esecuzione di script da parte di fonti non affidabili e che ridurrà drasticamente la possibilità che un hacker possa passare inosservato nel suo tentativo di mettere mano ai dati presenti nella piattaforma (maggiori informazioni qui).

Misure di protezione dell’account

La protezione dei vostri account è molto importante. Consigliamo sempre l’utilizzo di password complesse e dell’autenticazione a 2 fattori. Per maggiori informazioni, ecco un approfondimento.

La strada più veloce per i mercati

Apri grafico